Nuovi finanziamenti per l'artigianato, il commercio e le P.M.I.

19 giugno 2018

Sono stati presentati oggi a Potenza i 3 avvisi della Regione Basilicata dedicati al commercio, artigianato e PMI. In attesa di conoscerne i dettagli, ecco alcune anticipazioni:

“Piani di sviluppo industriale attraverso Pacchetti integrati agevolativi (Mini Pia)”

- Finalità: rafforzamento delle imprese esistenti e creazione di nuove iniziative imprenditoriali;

- Fondi disponibili: 27 milioni di Euro;

- Settori ammessi (ATECO 2007): Sez. B "Estrazione di minerali da cave e miniere", Sez. C "Attività manifatturiere", Sez. E "Fornitura di acqua: reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento", Sez. F "Costruzioni", Sez. H "Trasporto e magazzinaggio", Sez. J "Servizi di informazione e comunicazione", Sez. M "Attività professionali, scientifiche e tecniche", Sez N "Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese", Sez. Q "Servizi di assistenza sociale residenziale", Sez. S "Altre attività di servizi". I settori elencati sono ammessi soltanto parzialmente, pertanto sarà opportuno procedere ad una verifica puntuale del settore di investimento;

- Importo minimo del progetto: 1 milione di Euro per le nuove attività e 500.000 Euro per gli investimenti  di ampliamento o diversificazione;

- Contributo massimo concedibile: 1,5 milioni di Euro

“Impresa artigiana innovativa” 

- Finalità: sostenere la competitività delle imprese artigiane promuovendone gli investimenti in innovazione di prodotto, processo, organizzativa e commerciale e favorendone il ricambio generazionale;

- Fondi disponibili: 4 milioni di Euro;

- Settore ammesso: imprese artigiane;

- Importo minimo del progetto: 10.000 Euro;

- Contributo: fino al 50% dei costi ammessi per un contributo massimo di 20.000,00 Euro;

“La piccola distribuzione in marcia verso l’innovazione”

- Finalità: concedere aiuti finalizzati al rilancio delle attività commerciali promuovendone gli investimenti in innovazione di prodotto, processo e organizzativa;

- Fondi disponibili: 4 milioni di Euro;

- Settori ammessi: commercio;

- Contributo: fino al 50% dei costi ammessi relativi sia agli investimenti in beni strumentali sia alla gestione, mentre la somma massima concessa non può superare i 20.000,00 Euro.

Le domande per i tre avvisi dovranno essere presentate in via telematica: per i mini Pia dal 1° luglio al 10 ottobre 2018, mentre gli altri due dal 1° settembre al 31 ottobre 2018.

Vuoi cogliere questa opportunità?

Manda una e-mail al seguente indirizzo iacovino@genusweb.it indicando:

- Proprie generalità e recapiti telefonici;

- Visura camerale.

Lo Studio Genus ti ricontatterà per fornirti tutte le informazioni di dettaglio e garantirti l’assistenza necessaria per la presentazione della domanda di agevolazione.

Per rimanere sempre aggiornato sulle opportunità di finanziamento consulta la sezione "News" presente sul nostro sito internet.

Archivio news

 

News dello studio

ott22

22/10/2018

Contributi a fondo perduto per imprese artigiane e di commercio al dettaglio: domande fino al 15/11/2018

La Regione Basilicata con le Determine Dirigenziali 15AN.2018/D.01693  e 15AN.2018/D.01698 del 18/10/2018 ha prorogato i termini per la presentazione delle domande di partecipazione agli Avvisi

lug23

23/07/2018

Contributi a fondo perduto per le imprese commerciali lucane

Contributi a fondo perduto per le imprese commerciali lucane

La Regione Basilicata ha stanziato 3,5 milioni di euro sull’Avviso Pubblico “La piccola distribuzione in marcia verso l’innovazione”, prevedendo la concessione di contributi in

lug23

23/07/2018

Contributi a fondo perduto per le imprese artigiane lucane

Contributi a fondo perduto per le imprese artigiane lucane

La Regione Basilicata ha stanziato 3,5 milioni di euro sull’Avviso Pubblico “Impresa artigiana innovativa” prevedendo la concessione di contributi in c/impianti e in c/gestione fino

giu28

28/06/2018

Fattura elettronica carburanti: si rimanda al 1° gennaio 2019

Fattura elettronica carburanti: si rimanda al 1° gennaio 2019

Il decreto legge “leggero” approvato ieri ha disposto lo slittamento dell’obbligo di emissione della fattura elettronica nella cessione di carburanti al 1° gennaio prossimo. Ciò

News

dic10

10/12/2018

Italy implements EU Anti-Tax-Avoidance Directives. What are the new rules?

The Italian Government issued Legislative

dic10

10/12/2018

Perdite IRPEF: nuova disciplina per le imprese con effetto dal 2018

La legge di Bilancio 2019 prevede sostanziali

dic10

10/12/2018

Legge di Bilancio 2019: le novità in materia di lavoro e pensioni

La legge di Bilancio 2019 si appresta

dic10

10/12/2018

Sport bonus: pubblicato l'elenco dei beneficiari

Pubblicato l’elenco dei soggetti, identificati