Avviso Pubblico “Voucher per l’acquisto di servizi per l’innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale delle PMI e l’adozione di tecnologie digitali (ITC)”

16 gennaio 2019

La Regione Basilicata con avviso del 16/01/2019 ha disposto la riapertura dei termini per la presentazione delle istanze di agevolazione. Le domande potranno essere presentate dalle ore 8.00 del giorno 16/01/2019 alle ore 20 del giorno 02/04/2019.

Chi può partecipare

Possono partecipare le micro, piccole e medie imprese che alla data di presentazione della domanda telematica:

- siano costituite e iscritte alla C.C.I.A.A. territorialmente competente;

- siano attive e svolgano un’attività economica ricadente in uno dei codici ateco riportati nell’Allegato B (clicca qui);

- abbiano una sede operativa in Basilicata al momento della presentazione della domanda o comunque prima dell’erogazione del saldo.

Possono richiedere l’agevolazione anche le imprese associate in consorzi, società consortili, ATS, ATI, Rete-Contratto, Rete-Soggetto.

Interventi finanziabili e costi ammissibili

Possono essere finanziati i progetti che prevedono l’acquisizione di servizi specialistici finalizzati ad accrescere il grado di innovazione in ambito tecnologico, strategico e organizzativo:

  1. Servizi qualificati specializzati di supporto alla ricerca e sviluppo e all’innovazione di prodotto/processo/servizio;
  2. Servizi qualificati di supporto all’innovazione organizzativa e alla introduzione delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ITC);
  3. Servizi qualificati di supporto all’innovazione commerciale e di marketing;
  4. Servizi qualificati specifici per l’accompagnamento alle imprese innovative;
  5. Servizi qualificati di consulenza per l’innovazione finanziaria;
  6. Servizi di supporto all’innovazione commerciale per la fattibilità di presidio su nuovi mercati.

La descrizione di queste tipologie di servizi è fornita in dettaglio nell’Allegato C (clicca qui).

Sono ammissibili i costi sostenuti per la realizzazione dei servizi di cui sopra, con riferimento ai:

  • costi dei servizi di consulenza prestati da consulenti esterni;
  • costi per la messa a disposizione di personale altamente qualificato da parte di organismi di ricerca e dell’innovazione;
  • costi per servizi di consulenza e di sostegno all’innovazione.

Incentivi e tempistiche

Sono ammissibili progetti di investimento di importo compreso tra € 10.000 e € 100.000.

L’agevolazione è concessa sotto forma di contributo in conto impianti (a fondo perduto) per una intensità massima pari al 50% dei costi ammissibili ed in ogni caso non superiore ad € 50.000.

I progetti di investimento dovranno essere ultimati entro 12/18 mesi dalla data di firma del provvedimento di concessione

Lo Studio Genus è a disposizione per informazioni ed aiuto alla predisposizione delle richieste di agevolazioni.

Archivio news

 

News dello studio

apr9

09/04/2019

Nuove opportunità per le PMI della Basilicata: contributi a fondo perduto per la valorizzazione dei beni culturali e ambientali della Regione

Nuove opportunità per le PMI della Basilicata: contributi a fondo perduto per la valorizzazione dei beni culturali e ambientali della Regione

La Regione Basilicata ha emanato un nuovo Avviso Pubblico denominato “La filiera produttiva turistica, culturale e creativa per la fruizione dei beni del patrimonio culturale e naturale della Regione

feb13

13/02/2019

"Acquisto carburanti 2019" - Novità in tema di deducibilità e detraibilità iva

Con l'introduzione della fattura elettronica, dal 1° gennaio 2019 si è adeguata anche la disciplina fiscale in tema di acquisti di carburanti nell'esercizio di attività di impresa,

gen30

30/01/2019

Crescere in Digitale – Opportunità e competenze per le imprese

Crescere in Digitale – Opportunità e competenze per le imprese

Che cos’è Crescere in Digitale è un progetto attuato da Unioncamere in partnership con Google e promosso da ANPAL (Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro vigilata dal

gen16

16/01/2019

Avviso INAIL ISI 2018: contributo a fondo perduto fino al 65%

Avviso INAIL ISI 2018: contributo a fondo perduto fino al 65%

Obiettivi Il presente Avviso ha l’obiettivo di incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento “documentato” dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro. A partire

News

apr18

18/04/2019

Fattura elettronica con standard europeo dal 18 aprile

L’obbligo di ricezione ed elaborazione

apr17

17/04/2019

Flat tax familiare al 15%: più conveniente per i nuclei monoreddito

L’Ufficio studi del CNDCEC ha analizzato

apr18

18/04/2019

Nuove tariffe INAIL: accesso ai servizi anche per le STP dei commercialisti

Tra pochi giorni anche le società tra

apr15

15/04/2019

Equity crowdfunding: un'opportunità per lo sviluppo delle aziende

Il CNDCEC e la Fondazione Nazionale dei