Avviso Pubblico "Sostegno alla ripresa delle P.M.I. e delle professioni lucane"

07 ottobre 2020

La Regione Basilicata ha stanziato 10 milioni di € per fornire sostegno alle micro, piccole e medie imprese, inclusi i professionisti e le associazioni di professionisti, per la realizzazione di progetti di investimento, mediante la concessione di contributi in c/impianti (FONDO PERDUTO).

 

OBIETTIVI DEGLI INVESTIMENTI

I progetti di investimento devono essere compresi nelle seguenti tipologie:

- Interventi su impianti e macchinari volti ad aumentare o migliorare la capacità produttiva aziendale;

- Investimenti in attivi materiali ed immateriali per accrescere il livello quali-quantitativo dei prodotti e/o processi;

- Introduzione di adattamenti e modifiche al processo produttivo finalizzati allo sviluppo di nuovi prodotti e/o servizi;

- Interventi per il miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza sul lavoro;

- Interventi legati ai processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale.

 

CHI PUÒ PARTECIPARE

Possono partecipare le micro, piccole e medie imprese, compresi i liberi professionisti che intendono realizzare investimenti in sedi operative ubicate nel territorio della regione Basilicata e che alla data di inoltro della domanda telematica:

- Siano costituite ed attive (per tutte le imprese);

- Avere la partita iva aperta (per i liberi professionisti senza un ordine professionale);

- Avere la partita iva aperta ed essere iscritti al proprio albo professionale di riferimento (per le libere professioni ordinistiche)

 

COSA È POSSIBILE ACQUISTARE

Sono ammissibili le spese strettamente funzionali allo svolgimento dell’attività e del programma di investimento candidato, sostenute a partire dalla data del 05/10/2020 e rientranti nelle seguenti categorie:

A. BENI STRUMENTALI MATERIALI

- Macchinari, impianti, attrezzature varie, arredi, hardware;

- Mezzi di trasporto immatricolati come autocarri cassonati/furgonati;

- Spese di ristrutturazione e spese per impianti (Decreto MISE n. 37 del 22 gennaio 2008).

 

B. BENI STRUMENTALI IMMATERIALI

- Programmi informatici, licenze e know-how;

- Spese per l’acquisto di certificazioni intese quali spese per l’acquisto della prima certificazione (escluse le verifiche periodiche);

- Acquisizione di consulenze informatiche e specialistiche.

C. SPESE PER LA REDAZIONE DELLA DOMANDA, REDAZIONE PROGETTO E PERIZIA TECNICA GIURATA (queste spese sono ammesse nel limite del 3% della somma delle spese ammesse di cui alle lettere A e B).

Non sono ammessi gli acquisti di beni usati.

 

IMPORTO E TEMPISTICHE DEGLI INVESTIMENTI

I progetti di investimento dovranno:

- Avere un ammontare minimo imponibile di € 5.000;

- Essere avviati dopo la data del 05/10/2020;

- Essere ultimati entro 12 mesi dalla data di ricezione del provvedimento di concessione.

Si precisa che tutte le fatture riguardanti l’investimento dovranno riportare la seguente dicitura “Bene rendicontato sull’Avviso Pubblico “Sostegno alla Ripresa” – DGR Basilicata 684 del 30 settembre 2020”.

 

FORMA ED INTENSITA’ DEL CONTRIBUTO

L’agevolazione prevista nel presente Bando consiste in un contributo in conto impianti (a fondo perduto) erogato in regime “de minimis” (Reg. UE 1407/2013), corrispondente al 50% del progetto d’investimento ammesso. Il contributo concedibile non potrà, in ogni caso, superare l’importo di 100 mila euro.

 

MODALITA’ DI EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO

Il contributo potrà essere erogato previa acquisizione del DURC e secondo le seguenti modalità:

- In un’unica soluzione per contributo di importo fino ad € 30 mila;

- In massimo 2 (due) soluzioni per contributo di importo compreso tra 30 mila € e 60 mila €. L’ultima soluzione non può essere inferiore al 10% dell’intero investimento;

- In massimo 3 (tre) soluzioni per contributo di importo compreso tra 60 mila € e 100 mila €. L’ultima soluzione non può essere inferiore al 10% dell’intero investimento. 

 

TEMPISTICHE E MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE

Le domande potranno essere presentate attraverso la piattaforma informatica “Centrale Bandi” della Regione Basilicata raggiungibile al seguente link, effettuando l’accesso tramite la carta nazionale dei sevizi (C.N.S. contenuta nel dispositivo di firma digitale) oppure tramite SPID di II° livello

Per poter partecipare occorre obbligatoriamente avere:

- Indirizzo PEC;

- Firma digitale con CNS (Carta Nazionale dei Servizi);

Le domande potranno essere presentate a partire dal 02/11/2020 e sino al 11/01/2021.

Non è un procedimento a sportello!!!

Le istanze saranno istruite secondo una graduatoria che non seguirà un ordine cronologico. All’atto di inoltro della candidatura, il sistema attribuirà ad ogni istanza dei punteggi utili alla formazione della graduatoria. I criteri di attribuzione dei punteggi sono i seguenti:

  1. Storicità dell’impresa e/o dell’attività libero professionale (maggiore storicità, maggiore punteggio);

  2. Titolare o legale rappresentante donna (punteggio aggiuntivo se donna);

  3. Minore intensità di aiuto richiesta (per maturare punteggio è possibile richiedere una minore intensità di aiuto: non più 50% ma 45%, 40% oppure 35%. Ad una minore intensità di aiuto richiesta sarà attribuito un punteggio maggiore);

  4. Età del titolare o legale rappresentante (punteggio più alto alle imprese giovanili);

  5. Punteggio in base alla dimensione d’impresa (micro o piccola impresa);

  6. Indicatore “popolazione della Regione/popolazione del Comune” (tale punteggio premia le attività imprenditoriali nei piccoli comuni).

Dopo la chiusura ufficiale dello sportello telematico, la regione Basilicata pubblicherà le graduatorie con l’elenco dei potenziali beneficiari rientranti tra le istanze finanziabili e quelle non finanziabili.

Le imprese rientranti nella dotazione finanziaria dovranno presentare entro 15 gg tutta la documentazione tecnico-progettuale.

 

Per info chiamare allo 0975 354466 o scrivere una e-mail al seguente indirizzo costantino@genusweb.it o iacovino@genusweb.it

 Per rimanere sempre aggiornato sulle novità visita la sezione News del nostro sito www.studiogenus.it

Archivio news

 

News dello studio

mag31

31/05/2021

Regione Basilicata:

Regione Basilicata: "contributo a fondo perduto per le attività ferme"

REGIONE BASILICATA – DIPARTIMENTO ATTIVITA’ PRODUTTIVE CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO PER SOSTEGNO ALLE ATTIVITA’ FERME La regione Basilicata ha stanziato 9,750 milioni di euro per sostenere

mar12

12/03/2021

Bonus fiscale per gli investimenti in beni strumentali ordinari

Bonus fiscale per gli investimenti in beni strumentali ordinari

Credito d’imposta per investimenti in beni strumentali “ordinari” materiali ed immateriali La Legge di Bilancio 2021 (L. 178/2020) tramite l’art. 1 commi 1051-1063, ha modificato

mar8

08/03/2021

Credito d'imposta mezzogiorno: proroga fino al 2022

Credito d'imposta mezzogiorno: proroga fino al 2022

Credito d’imposta per gli investimenti nel mezzogiorno: agevolazioni fiscali al 45% La L. 28 dicembre 2015 n. 2018 (legge di bilancio 2016), ha istituito a decorrere dal 1° gennaio 2016 e

mar1

01/03/2021

Credito d'imposta per investimenti pubblicitari 2021: bonus variabile dal 50% al 75% delle spese

Credito d'imposta per investimenti pubblicitari 2021: bonus variabile dal 50% al 75% delle spese

L’articolo 57-bis del decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50 e ss.mm.ii., ha istituito un credito d’imposta sugli investimenti pubblicitari effettuati su emittenti radio-televisive e radiofoniche

News

giu19

19/06/2021

Per la riforma fiscale non basta modificare l'IRPEF

Il Governo ancora non rende noti i contenuti

giu19

19/06/2021

Dichiarazione IMU anche per chi ha goduto delle esenzioni anti-Covid

Anche i soggetti esonerati dal versamento