Avviso INAIL ISI 2017: contributo a fondo perduto fino al 65%

05 febbraio 2018

Obiettivi

L'Avviso ha l’obiettivo di incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento “documentato” dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro. A partire dal 19 aprile 2018 al 31 maggio 2018 è possibile accedere alla procedura informatica per la compilazione della domanda.

Destinatari

Destinatari sono le imprese, anche individuali,  ubicate su tutto il territorio nazionale ed iscritte al Registro delle Imprese o all’Albo delle imprese artigiane, comprese quelle agricole.

Progetti ammissibili

- Progetti di investimento (Asse 1);

- Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale (Asse 1);

- Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi (Asse 2);

- Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto (Asse 3);

- Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività: settore legno e settore materiali ceramici (Asse 4);

- Progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli (Asse 5) suddiviso in Asse 5.1 (generalità delle imprese agricole) e 5.2 (giovani agricoltori).

I soggetti destinatari possono presentare una sola domanda di finanziamento in una sola Regione e per una sola delle tipologie di progetto tra quelle appena richiamate riguardante una sola unità produttiva.

Ammontare del contributo

L’agevolazione è in forma di contributo in conto capitalefondo perduto – di entità differente in funzione della tipologia di progetto presentato. In particolare:

ASSI 1,2,3: l’agevolazione è pari al 65% delle spese ritenute ammissibili. Il finanziamento massimo è pari ad € 130.000,00 e il finanziamento minimo ammissibile è di € 5.000,00;

ASSE 4: l’agevolazione è pari al 65% delle spese ritenute ammissibili. Il finanziamento massimo è pari ad € 50.000,00 e il finanziamento minimo ammissibile è di € 2.000,00;

ASSE 5: l’agevolazione è pari al 40% per i soggetti destinatari dell’asse 5.1 (generalità delle imprese agricole) e del 50% per i soggetti destinatari dell’asse 5.2 (giovani agricoltori). In ogni caso il finanziamento massimo erogabile è pari ad € 60.000,00 mentre quello minimo erogabile è di € 1.000,00.  

Per i soggetti beneficiari di un finanziamento di importo superiore ad € 30.000,00 è possibile richiedere un’anticipazione fino al 50% dell’importo del finanziamento stesso previa presentazione di idonea fidejussione bancaria o assicurativa.

Soggetti esclusi

Sono esclusi i soggetti che hanno ottenuto il provvedimento di ammissione al finanziamento per almeno uno dei seguenti Avvisi: FIPIT 2014, ISI 2014, ISI 2015, ISI 2016, ISI agricoltura 2016.

Inoltre sul progetto oggetto di domanda di finanziamento non devono essere stati richiesti ne ottenuti altri finanziamenti pubblici.

Presentazione delle istanze

Per una verifica preliminare circa l’ammissibilità delle idee progettuali, i soggetti interessati possono inviare all’indirizzo e-mail iacovino@genusweb.it  le seguenti informazioni:

  1. Visura camerale aggiornata;
  2. Descrizione delle spese che si intendono effettuare, preferibilmente inviando i preventivi dettagliati;
  3. Recapito telefonico.

Archivio news

 

News dello studio

lug23

23/07/2018

Contributi a fondo perduto per le imprese commerciali lucane

Contributi a fondo perduto per le imprese commerciali lucane

La Regione Basilicata ha stanziato 3,5 milioni di euro sull’Avviso Pubblico “La piccola distribuzione in marcia verso l’innovazione”, prevedendo la concessione di contributi in

lug23

23/07/2018

Contributi a fondo perduto per le imprese artigiane lucane

Contributi a fondo perduto per le imprese artigiane lucane

La Regione Basilicata ha stanziato 3,5 milioni di euro sull’Avviso Pubblico “Impresa artigiana innovativa” prevedendo la concessione di contributi in c/impianti e in c/gestione fino

giu28

28/06/2018

Fattura elettronica carburanti: si rimanda al 1° gennaio 2019

Fattura elettronica carburanti: si rimanda al 1° gennaio 2019

Il decreto legge “leggero” approvato ieri ha disposto lo slittamento dell’obbligo di emissione della fattura elettronica nella cessione di carburanti al 1° gennaio prossimo. Ciò

giu27

27/06/2018

Incentivi per l’assunzione e la formazione  di giovani laureati e diplomati

Incentivi per l’assunzione e la formazione di giovani laureati e diplomati

La Regione Basilicata ha messo in campo una serie di bonus volti ad incentivare l’assunzione a tempo indeterminato di giovani diplomati e laureati. Destinatari Gli incentivi sono concessi per

News

ago8

08/08/2018

Web tax europea: i dubbi dei colossi informatici

Il punto di vista dei giganti della rete

ago8

08/08/2018

Scambio di informazioni fiscali nell'UE: l'Italia studia le procedure di comunicazione

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze

ago11

11/08/2018

Lavoro a termine: il decreto Dignità segue le direttive dell'Europa?

Il decreto Dignità vuole rendere difficile